Questo è un momento critico per la nostra pelle. All’arrivo del sole di primavera la tentazione è cercare subito di massimizzare l’abbronzatura senza fare troppa attenzione alle giuste precauzioni.

Invece per la pelle chiara i primi raggi di primavera sono un pericolo a cui dovremmo fare attenzione “innanzitutto perché la pelle non è preparata, visto che non ha avuto il tempo di mettere in atto quei meccanismi protettivi che richiedono un certo tempo, come la progressiva abbronzatura graduale, che si sviluppa dopo ripetute esposizioni.

La smania di avere una pelle che sia anzitempo impeccabilmente abbronzata è talmente forte che in molti, al posto di prendere un’abbronzatura graduale e naturale, rincorrono ad abbronzature artificiali che non fanno altro che danneggiare la salute del corpo. Quali sono allora i rischi principali che si celano per l’organismo dietro questi prodotti?

Le donne che usano abbronzanti artificiali potrebbero incorrere in problemi di infertilita’ e perfino cancro. Gli ingredienti contenuti nelle lozioni abbronzanti piu’ comuni, infatti, possono includere composti che interferiscono con l’azione degli ormoni, come la formaldeide e le nitrosamine, che possono anche provocare, oltre al cancro, difetti alla nascita nel bambino. Un team di esperti dell’European Environment Agency, ha lanciato il primo campanello d’allarme, dimostrato che i prodotti commerciali autoabbronzanti potrebbero interferire negativamente con la capacità riproduttiva di chi li utilizza e porterebbero dunque irrimediabilmente a sviluppare alte probabilità di infertilità , oltre che favorire l’insorgere di diverse e gravi forme tumorali.

I ricercatori sostengono che sarebbe tutta una questione di ormoni e che alcuni degli ingredienti contenuti all’interno dei prodotti abbronzanti contengono composti chimici in grado di interferire con la formaldeide e le nitrosamine, due ormoni di essenziale importanza ai fini riproduttivi.

E’ un errore credere che il prodotto, in quanto spruzzato o spalmato, rimane semplicemente in superficie, perché viene inalato e assorbito ugualmente dall’organismo, introducendo in tal modo a pieno titolo le sostanze nocive, portando tumori.
Per approfondire http://www.meteoweb.eu/2016/06/abbronzanti-artificiali-possibile-il-rischio-di-infertilita/700732/#mZkpcKxxsF3tRb1Q.99

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *