AdobeStock 319384324 scaled 1

Infertilità inspiegata. Con questa diagnosi molti dottori ci hanno dato una paradossale risposta alla nostra difficoltà di avere il nostro amato bambino tra le braccia. Paradossalmente quando ti dicono ” è tutto ok”…diventa un’incubo maggiore, perchè non solo non si riesce ad ottenere la gravidanza ma devi anche convivere con i mille ed infiniti pensieri del perchè ” se è tutto ok” non è arrivato ancora il momento di avere un figlio. Allora, inizia la ” caccia alla strega” trovare l’esame, l’indagine, che possa darti una risposta così da cercare se possibile una cura o alla rassegnazione. Aspettare di avere un risultato era diventato il nostro obiettivo. Eravamo concentrati a capire cosa avessimo piuttosto che soffermerci a quello che non avessimo!!! Abbiamo perso molto tempo a cercare una risposta, non ci rassegnavamo al termine” infertilità ideopatica” volevamo capire di più. Sono passati 7 anni da allora, se ci penso oggi, ho un grande rimorso. La nostra testardaggine ha fatto perdere anni della mia fertilità!Eh si, perchè se prima non ci fosse nessun problema ad ostacolare l’arrivo della gravidanza, oggi, a distanza di 7 anni una risposta l’abbiamo avuta, un risultato è arrivato! La mia fertilità si è completamente ridotta. Non riesco a spiegare come mi sento. Dentro di me ci sono molte emozioni contrastanti. Tanta rabbia sicuramente, ma anche tanto tanto sconforto. Tra qualche settimana inizieremo un percorso di PMA, proveremo la fecondazione omologa, anche se forse poi dovremo effettuare la fecondazione eterologa. Intanto, inizierò un percorso di supporto psicologico che mi è stato offerto dalla clinica Gatjc così da poter affrontare tutto questo tumulto di emozioni che al amomento potrebbero farmi vivere tutto con troppa confusione. Mi ripeto…uno step alla volta…senza più vivere con l’ossessiva attesa dei risultati.

Milena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *