Gaia: Il più bel dono di Natale | GATJC Fertility Center
Gaia: Il più bel dono di Natale

Quest’anno il più bel dono di Natale, è nel mio pancione! Dopo 8 anni di continue ricerche e delusioni continue e delusioni puntuali di ogni mese, con l’arrivo del ciclo, finalmente il nostro desiderio cresce ogni giorno dentro di me. Mirko ed io abbiamo deciso di sposarci molto giovani, proprio perchè eravamo entrambi coinvolti dal desiderio di avere un bambino. Ci siamo sposati otto anni fa in una caldissima giornata d’estate, un matrimonio anche quello molto atteso, dopo 7 anni di fidanzamento. Avremmo voluto sposarci molto prima, ma per questioni lavorative era impossibile. Mirko in quel periodo lavorava sulle navi, ed era davvero difficile fissare una data. Nonostante quest’ostacolo, siamo riusciti a coronare il nostro grande sogno d’amore.

La Gravidanza : il più bel dono di Natale

Abbiamo aspettato quasi un annetto prima di iniziare a cercare una gravidanza, perchè avevamo bisogno di riappropriarci della nostra intimità, eravamo stati distanti negli ultimi anni. Ci vedevamo con il contagocce e la nostra relazione aveva bisogno di rinforzarsi. Inizia la nostra trafila sin da subito, appena dopo sei mesi di tentativi inutili, mi rendo conto che il dottore dopo alcuni accertamenti generici, mi chiede di aumentarne altri. Oltre ad esami del sangue più specifici, inizio con l’esame delle tube e con l’esame del liquido seminale di mio marito. Da li la situazione precipita perchè Mirko aveva un pessimo risultato dello spermiogramma. Il nostro crollo, parte da li. Il silenzio tra noi per molti anni. Non avevamo voglia di fare nulla, fin quando un giorno mi affido al centro Gatjc, dove decidiamo di intraprendere il nostro percorso di PMA.

Aspettando Gaia

Non è stato semplice mandar giù tutto questo. Fare i conti con la delusione di non poter avere un figlio naturalmente. Però ci siamo ricaricati di forza, speranza e amore e abbiamo deciso di provare a fare la fivet. Tutto ha avuto inizio con la prima consulenza, nella quale abbiamo deciso quale percorso intraprendere. E così è stato, mettiamo nero su bianco il nostro percorso,ed impauriti ma fiduciosi lo iniziamo subito. In realtà i primi due tentativi non sono andati a buon termine. Dopo le beta negative, adesso siamo in attesa di Gaia, che dovrà nascere proprio tra qualche giorno. Ho voluto scrivere prima la mia storia, proprio perchè mi ritrovo adesso ad avere il più bel dono di Natale dentro di me, devo solo ringraziare il Gatjc. Grazie per averci aiutato a realizzare il grande sogno d’amore ed a scartare il più bel dono di Natale.

Stefania