AdobeStock 253527977 2 scaled 1

Mi chiamo Arianna e sono stanca. Si sono stanca di dover fare ancora queste punture per poter abbracciare il mio bambino; sono stanca di sperare che ogni transfer sia quello giusto, sono stanca di dover affrontare tutto questo. Ebbene si, voglio lanciare il mio urlo di disperazione, sicuramente non servirà a nulla o non interesserà a nessuno, ma sono certa che, a chi come me, non è indifferente questa puntura nella pancia, mi capirà e sentirà il mio stesso dolore ed urlo di stanchezza. Non capirò mai perchè per alcune donne e, purtroppo non siamo in poche, tutto questo è l’unica chance per avere un figlio, la trovo l’ingiustizia più assoluta, soprattutto quando ti giri intorno e vedi madri che trattano male i figli oppure li abbandonano o addirittura abortiscono. Noi che per avere un figlio ci sottoponiamo alla pma, non chiediamo nulla di così anomalo, ma solo di essere madre e dovrebbe essere un diritto senza la possibilità di scelta!

Scusate lo sfogo, ma nonostante sia stanca finchè avrò un briciolo di forza continuerò a lottare, altrimenti, terrò stretto nel mio cuore quel figlio mai avuto ma sempre amato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *