dispareunia dolore sessuale

Mi sembra impossibile scrivere tutto quello che mi è successo in questi 12 anni. Racchiudere 12 anni in poche righe è davvero difficile. Mi chiamo Sandra, sono sposata da 13 con Giorgio. Abbiamo incrociato il mostro dell’infertilità, subito appena sposati. Perchè dopo 8 anni di fidanzamento, appena sposati abbiamo provato a cercare naturalmente una gravidanza. Nessuno avrebbe mai pensato di dover ricorrere alla fecondazione assistita, anche perchè prima di allora, non ne conoscevamo realmente le varie fasi. Dopo un anno di rapporti mirati, grazie ai test per l’ovulazione della farmacia, nessuna gravidanza. Così mi rivolgo dal mio medico curante che di conseguenza mi invia dal ginecologo. Inizia l’infinito iter di esami. La mia quotidianità, ormai, era scandita dagli appuntamenti nei laboratori di analisi o nelle sale d’attesa dei medici. In realtà, facevamo a turno, a volte ero io sotto il mirino dei medici, altre volte Giorgio. Ciò che rimaneva era l’amaro in bocca e la delusione ad ogni esito. C’era sempre un nuovo problema che si aggiungeva. La mia non ovulazione, i miei problemi ormonali, la motilità degli spermatozoi, la viscosità, insomma una serie di problematiche che ci hanno condotto in un centro di Procreazione Assistita. Non abbiamo accettato subito di dover effettuare un percorso fivet, così abbiamo” sprecato” 6 anni nella nostra resistenza, aspettando che arrivasse naturalmente, nonostante sapevamo che era difficile, se non impossibile.

Ma non è facile ammettere di non poter avere naturalmente un figlio. Nonostante, oggi, per fortuna, grazie al GATJC, siamo riusciti a diventare genitori, non riesco a pensare perchè alcune donne, scelte chissà per quale ragione, debbano avere questo ostacolo, lungo la propria esistenza.

Ad ogni modo, dopo i nostri sei anni di indifferenza nei confronti del problema che puntualmente ogni mese ci ricordava l’esistenza, decidiamo di rivolgerci da esperti nel settore. Dopo 2 anni di inutili tentativi in un centro di Milano rinomato, scegliamo il Gatjc. Li abbiamo trovato la felicità. Dopo 5 transfer andati male, abbiamo ottenuto la gravidanza. Tra qualche giorno, la nostra piccola Giada compie 2 anni. Un sogno che si è realizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *