Nutrizione

L’influenza della dieta sulla fertilità è ormai ben definita dal punto di vista scientifico.
Buona parte del fabbisogno calorico (circa il 50%) dovrebbe provenire da carboidrati complessi (preferibili i cereali integrali), un ulteriore 30-40% da proteine prevalentemente di origine vegetale
(legumi) o da pesce e crostacei, e la restante quota  da grassi non saturi (di origine vegetale o del pesce). Gli esperti della Harvard Medical School, consigliano alle aspiranti mamme di privilegiare
nella propria dieta i seguenti alimenti, deputandone una stretta correlazione tra fertilità ed alimentazione.

Alcuni consigli:

  • Pane e pasta: meglio scegliere il tipo integrale. La pasta, inoltre, va scolata al dente poiché l’organismo impiegherà più tempo a scomporre i carboidrati in zuccheri.
  • Frutta e verdura: cercare di scegliere soprattutto i vegetali ricchi di vitamina C come agrumi, kiwi, mele, pere, frutti di bosco, pomodori, peperoni e broccoli.
  • Cereali: da preferire quelli integrali, molto più ricchi di fibre e capaci di favorire un più lungo assorbimento dei nutrienti.
  • Riso: la qualità di questo alimento più indicata per la dieta della fertilità è quella parboiled o quella nera.
  • Pesce azzurro: scegliere soprattutto acciughe, sarde e sgombri, ricchi di Omega 3, grassi insaturi.
  • Pollo: molto ricco di vitamina B6 (contenuta anche in salmone, lievito, noci, latte e i suoi derivati), sostanza che è molto utile in caso di infertilità ovulatoria (secondo quanto emerso
    da recenti ricerche).
  • Crostacei: preferire soprattutto molluschi, ostriche, aragoste che forniscono grande quantità di zinco, indispensabile perché la cellula uovo maturi nel modo corretto.
  • Latte intero e derivati: scegliere formaggi derivati da latte intero, ricchi di vitamina B6.

In Gatjc Fertility Center potrete confrontarvi con un uno specialista ed ottenere la dieta giusta per il vostro organismo, contattateci per prendere un appuntamento