centri di fecondazione eterologa

Tra i migliori centri di fecondazione eterologa, Gatjc Fertility Center, è l’unico centro in Calabria autorizzato a svolgere la procedura di fecondazione eterologa. La fecondazione eterologa è una tecnica di Procreazione Medicalmente Assistita che prevede l’utilizzo di gameti (ovociti e/o spermatozoi) di una donatrice e/o un donatore esterno alla coppia.

Come riconoscere i centri di fecondazione eterologa autorizzati?

Il Centro Nazionale Trapianti (CNT), autorizza i centri di Procreazione Medicalmente Assistita a poter effettuare la procedura di fecondazione eterologa. Attraverso la certificazione di conformità rilasciata dal CNT, è possibile accedere all’iscrizione nel compendio europeo come centri autorizzati. Molti centri in Italia, sono privi di tale certificazione. Per questo motivo nel momento della scelta del centro bisogna stare molto attenti a conoscere le certificazioni reali, acquisite dal centro. Il rischio per i centri di fecondazione eterologa è che manchi l’autorizzazione necessaria per effettuare la tecnica. La fecondazione eterologa va avanti grazie all’importazione di gameti/embrioni importati dall’estero: la mancata autorizzazione per effettuare tale trattamenti interessa oltre 6 mila coppie ogni anno nel nostro Paese. Tale situazione, porterebbe nuovamente ad aggravare la persistenza di importanti flussi di “turismo procreativo”.

Abolizione della legge 40/2004

Il ricorso alla donazione di gameti è intesa come unica procedura medica in grado di consentire il progetto genitoriale le coppie definite sterili. La legge 40/2004, all’articolo 4 comma 3, vietava l’applicazione di tecniche di fecondazione eterologa, quindi, con gameti di terzo donatore. Questo divieto è stato cancellato con una sentenza della Corte Costituzionale del 9 aprile 2014. E’ stata definita “illegittima” la norma (articoli 4, comma 3, 9, commi 1 e 3 e 12, comma 1), che in caso d’ infertilità assoluta stabiliva il divieto di ricorrere a un donatore esterno alla coppia.

Fecondazione Eterologa ed Età

Possono accedere alle tecniche di fecondazione eterologa le coppie che presentano fattori irreversibili di infertilità purchè l’età della donna si consiglia non superi i 50 anni. Non potranno ricorrere alla donazione né donne single, né coppie dello stesso sesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *